Si svolgerà domenica 5 maggio, a Villanova di Ravenna, il 10° Memorial Elia Dal Re – 1° Memorial Imerio Savelli – Antiche Strade di Villanova, gara ciclistica con strade bianche dedicata alla categoria Juniores (17-18 anni). È stato raggiunto con largo anticipo il numero massimo di iscritti consentito dal regolamento, quindi saranno poco meno di 120 i corridori al via della gara, in rappresentanza di 17 società sportive provenienti da 6 Regioni d’Italia.
La corsa, ideata da Romina ed Eliseo Dal Re (che  è stato un ottimo ciclista, due volte vincitore della Coppa Caduti di Reda da dilettante) per ricordare il padre, viene organizzata dalla società cicloturistica La Rôda Reda e dal Comitato Cittadino di VillanovaPartenza alle ore 13, mentre l’arrivo è previsto attorno alle ore 15.45.

Il 10° Memorial Elia Dal Re – 1° Memorial Imerio Savelli – Antiche strade di Villanova è una gara di 112 km che si svolge su un circuito di 7 km da ripetersi 16 volte (Via Villanova, Via Viazza di Sopra, Via Santa Caterina, Via Santa Giustina, Via San Giuseppe, Via Villanova con rettilineo finale di 700 metri). Il percorso, inusuale e innovativo per la categoria, comprende due settori sterrati: il primo, dopo 1,5 km, misura 1500 metri; il secondo, dopo 4,4 km, è di 500 metri, e verrà percorso a poco più di 2 km dal traguardo.

Un paese di campagna, gente semplice, il circolo locale – dicono Romina ed Eliseo Dal Re, ideatori della manifestazione – una comunità molto attiva attorno al suo Comitato Cittadino e una grande passione per il ciclismo. Sono alcuni degli ingredienti del 10° Memorial Elia Dal Re, la corsa che proponiamo ogni anno per onorare la figura di nostro padre. Un impegno non semplice, nel contesto di una realtà che non offre grandi risorse, ma che diventa possibile perché siamo aiutati da amici meravigliosi: la Sc Roda-Reda per l’organizzazione, il Circolo Endas per l’accoglienza, il Gs Progetti Scorta per la sicurezza, il Comitato Cittadino per la promozione ed il rapporto con gli Enti, gli sponsor con il loro sostegno concreto, i Comuni di Ravenna e Russi per la messa in ordine dell’asfalto. A tutti questi amici il nostro più sentito ringraziamento“.