E’ Luca Mozzato il vincitore della cinquantatreesima edizione del Circuito del Porto Internazionale Trofeo Arvedi, svoltosi oggi a Cremona con la regia organizzativa del Club Ciclistico Cremonese 1891 Gruppo Arvedi. Come vuole la tradizione della corsa del Torrazzo, l’epilogo conclusivo allo sprint ha premiato Mozzato, che ha avuto la meglio sul colombiano Nicolas Gomez Jaramillo (Team Colpack), secondo, e Yuri Colonna (Casillo Maserati), terzo.
Al via ai piedi del Torrazzo si sono presentati 169 atleti suddivisi in trentuno formazioni, in condizioni meteorologiche caratterizzate da pioggia, vento e temperature rigide. Dopo tre giri l’allungo di maggior consistenza ad opera di Daniel Auer (Maloja Pushbikers) con l’atleta di casa Giovanni Pedretti (Biesse Carrera). La coppia al comando arriva a guadagnare sino ad un minuto di vantaggio. Dopo centoventi chilometri Pedretti forza e prosegue in solitudine, ma viene ripreso dal gruppo a tre giri dalla conclusione. Il finale è controllato dalle squadre dei velocisti con la Dimension Data for Qhubeka che prende le redini del gruppo per tutto l’ultimo giro. Sul lunghissimo rettilineo di Viale Po Luca Mozzato finalizza al meglio il lavoro dei compagni regalandosi un successo importante.
Con i vertici societari della società organizzatrice al termine del Circuito del Porto anche il Sindaco di Cremona Gianluca Galimberti con l’assessore allo sport Mauro Platè, appassionati di ciclismo ed ormai abituali spettatori d’eccezione della corsa internazionale nel centro di Cremona. A rappresentare la Federciclismo, oltre al presidente provinciale Pegoiani, il vice presidente nazionale vicario Daniela Isetti, il consigliere nazionale Corrado Lodi, il presidente del comitato regionale lombardo Cordiano Dagnoni con il responsabile regionale della struttura tecnica Stefano Pedrinazzi.
Raggiante sul palco delle premiazioni la dirigenza del Club Ciclistico Cremonese 1891 Gruppo Arvedi con il presidente Rossano Grazioli ed il vice Italo Carotti. “Con l’edizione di oggi – ha detto Grazioli – il nostro Circuito del Porto si conferma ancora una volta manifestazione di ciclismo di vertice internazionale. Abbiamo lavorato tanto per realizzare una grande giornata e dobbiamo ringraziare in maniera particolare l’Amministrazione Comunale per la vicinanza ed il sostegno garantiti anche quest’anno. La Polizia Municipale, l’Arma dei Carabinieri e tutte le realtà associative che con i loro volontari hanno dato disponibilità di collaborazione perchè la corsa si svolgesse in sicurezza e nelle condizioni migliori. Un grazie sentito alla Federciclismo nazionale, regionale e provinciale per la vicinanza dimostrata nei confronti di una corsa che sta scrivendo ancora oggi un po’ di storia del ciclismo”. Antonio Pegoiani, direttore di organizzazione del Circuito del Porto e presidente provinciale della Federciclismo, traccia il bilancio sul lato agonistico. “Con uno scacchiere di partenti di qualità così elevata non potevano che avere il privilegio di assistere ad una grande corsa, combattuta e vissuta sin dall’inizio dagli atleti. Un finale come sempre emozionante e soprattutto mai scontato, che ha tenuto con il fiato sospeso il numeroso pubblico fino all’attraversamento della linea d’arrivo da parte dei protagonisti. Ringrazio chi in corsa ha lavorato con professionalità secondo i ruoli e le posizioni ricoperte”. 
Ordine d’arrivo: 1. Mozzato Luca (Dimension Data for Qhubeka) km 179,900 in 3h53’34” media 46,214 2. Gomez Jaramillo Nicolas (Team Colpack) s.t. 3. Colonna Yuri (Casillo Maserati) 4. Moro Stefano (Arvedi Cycling) 5. Brugna Alessio (Viris Vigevano) 6. Di Felice Francesco (General Store Essegibi F.lli Curia) 7. Zanoncello Enrico (Zalf Euromobil Desirée Fior) 8. Tagliani Filippo (Casillo Maserati) 9. Syritsa Gleb (Lokosphinx) 10. Bobbo Riccardo (Gallina Colosio Eurofeed)