Tom Pidcock si era già fatto conoscere per le sue doti da crossista e per le sue abilità nelle classiche delle pietre, oggi però aggiunge una nuova perla al suo giovane ma promettentissimo curriculum. Il britannico si è imposto nella seconda tappa del Tour Alsace, da Vesoul a La Planche des Belles Filles di 143 chilometri. Proprio sulle dure pendenze della salita finale il corridore del Team Wiggins LeCol ha attaccato a meno di 4 chilometri dal traguardo. L’unico a tenere la sua ruota è stato l’australiano Alexander Evans (SEG Racing Academy) che si è dovuto arrendere a Pidcock negli ultimi metri, conquistando la seconda piazza a 3″. Terzo posto a 15″ è giunto l’olandese Kevin Inkelaar (Groupama-FDJ), uno dei migliori under 23 in salita.

Grazie al successo, Tom Pidcock balza in vetta alla classifica generale con ben 36″ su Kevin Inkelaar. Il tappone vero della prova francese arriva però domani con la Ribeauvillé-Lac Blanc di 161.3 km: quattro i gpm da affrontare fra cui il Col du Petit Ballon e il conclusivo Col du Calvaire.