La Bahrain-Merida è stata guidata da Vincenzo Nibali sin dal debutto nel 2017, ma l’azzurro si prepara a lasciare la formazione per approdare alla Trek-Segafredo il prossimo anno. Landa, dopo due anni non all’altezza delle aspettative alla Movistar, è chiamato alla prova dei fatti come leader nelle gare a tappe.

Landa, professionista dal 2011, terzo al Giro d’Italia del 2015 e vincitore di due tappe nella sua carriera, non è stato in grado di migliorare quel risultato. Dopo essere stato di supporto a Fabio Aro in quel Giro con la maglia dell’Astana, ha incontrato simili problemi di leadership at Team Sky nel 2016 e 2017, ed ancora alla Movistar nel 2018 e 2019.

Nonostante questo ha dimostrando la sua classe finendo quattro grandi giri nel primi dieci consecutivamente. Dopo il quarto posto al Tour de France del 2017 ed al settimo nel 2018, ha concluso anche quest’anno il Giro ed il Tour rispettivamente quarto e sesto.

“Sono molto orgoglioso di aver ricevuto la fiducia del Team Bahrain-Merida, che mi ha messo alla guida di questo progetto. Sono in attesa delle sfida che il futuro mi proporrà” a raccontata Landa.